Incrementare la sicurezza nella progettazione di luoghi pubblici utilizzando la simulazione in Realtà Virtuale

Occupandoci di realtà virtuale, siamo sempre alla ricerca di nuove applicazioni e apporti positivi con la quale essa può contribuire a migliorare la società in cui viviamo. In questo articolo parleremo di sicurezza e come la sperimentazione diretta può risultare molto efficiente se unita ai software di simulazione.

Quando tecnologia si evolve, anche l’uomo si adatta alle nuove applicazioni che la scienza e l’ingegneria ci offrono. È proprio così che sistemi come i telefoni cellulari, i satelliti utilizzati per la mappatura tramite GPS, i personal computer e tanto altro, sono entrati a far parte della nostra vita quotidiana. La nuova frontiera dell’innovazione tecnologica coinvolge realtà virtuale. Proprio la simulazione tramite algoritmi unita alla realtà virtuale ha segnato un importante progresso nel campo della sicurezza.

Simulazione di scenari reali.15239-nq3962

Da diversi anni la simulazione del comportamento di grandi masse di persone è affidata a software di calcolo che ricreano, all’interno di un edificio pubblico come un aeroporto o un centro commerciale, le dinamiche e i flussi che la folla tende a creare in particolari condizioni. Queste condizioni possono essere quotidiane, ed essere ricreate per studiare e migliorare i servizi già esistenti nella struttura, oppure straordinarie, come nel caso di situazioni di emergenza dove potrebbero verificarsi situazioni di panico generalizzato ed è necessario testare la struttura per essere in grado di guidare senza incidenti le persone verso aree sicure.

Simulazioni così complesse sono l’unione tra il calcolo matematico delle probabilità e le capacità dei computer moderni di prevedere un evento, ricreare una situazione o l’ambiente in cui esso avviene, tramite il calcolo di elaborati algoritmi. Nonostante sia indiscutibile l’affidabilità dei simulatori, l’esperienza diretta è un’altra cosa. Utilizzando visori per la realtà virtuale è possibile ricreare un particolare scenario e sperimentare su un individuo se i percorsi e la segnaletica sono intuitivi ed efficaci

I vantaggi pratici di unire algoritmi di simulazione alla simulazione in realtà virtuale

Grazie a una batteria di test delineati ad hoc è possibile stilare statistiche molto precise, che unite alle simulazioni classiche rendono una visione ancora più precisa dell’edificio per quanto riguarda la sua sicurezza. Avendo in mano molti più dati e statistiche si è in grado di progettare e meglio e con un livello di sicurezza maggiore basata sull’esperienza diretta, ancora prima di passare alla fase costruttiva.

Dal punto di vista dell’innovazione, questi metodi contribuiscono a velocizzare il processo di progettazione di una nuova costruzione. In particolare, l’utilizzo di queste simulazioni portano ad un’elaborata analisi di tutti gli eventi che possono intervenire sulla stabilità dell’edificio, ma non solo. Oggi questi software sono applicati anche per tenere in considerazione l’estetica di un edificio, riproducendo dettagliatamente anche l’ambiente circostante, poiché il cosiddetto inquinamento ambientale è un tema importante all’interno del settore edilizio e architettonico, potendo così preventivamente modificare un progetto in una specifica parte, prima ancora che la costruzione sia iniziata.

Lo sviluppo di questa tecnologia

L’applicazione dei software di simulazione in Realtà Virtuale è giunta fino alla progettazione di edifici pubblici, come centri commerciali, musei, poli di attrazione (un teatro o un grande cinema). Il loro utilizzo consente di migliorare la sicurezza degli edifici, la loro manutenzione e le informazioni che li riguardano.
Nel dettaglio, questi simulatori sono in grado di riprodurre una situazione di criticità come un terremoto o un incendio ed elaborare ad esempio la migliore via di fuga, la progettazione delle vie agibili nel processo di costruzione, favorendo così un’organizzazione preventiva e quindi una maggior velocità di intervento da parte delle imprese coinvolte.

Le informazioni raccolte possono essere conservate e messe a disposizione sia per gli enti che cercano una collaborazione, sia per i privati cittadini che si vogliono informazioni sull’opera. Si rivela soprattutto estremamente utile per gli interventi di manutenzione ordinaria. La possibilità di aggiornare in tempo reale questi dati, lo rendono uno strumento davvero eccezionale e ormai essenziale.